Xavier Rudd – Spirit Bird

Classe 1978, Xavier Rudd è un cantautore australiano, artista dell’anima, in quanto famoso per la sua musica di ispirazione folk dedicata all’amore, all’ecologia e intrisa di spiritualità.

Le sue sonorità risentono, inoltre, dell’influenza della musica hawaiana e di quella degli aborigeni australiani.

Nel 2004, incise il suo primo album completamente da solo. Xavier suona infatti, tra gli altri: didgeridoo, chitarra slide, banjo, strompbox, djembe e l’armonica. Nei suoi spettacoli live, Rudd è rinomato per la sua performance ‘one man band’.

Una vita interessante, in cui incorrono anche periodi di dolore (un divorzio, un’operazione alla schiena) e importanti collaborazioni, ad esempio con musicisti sudafricani, e poi ancora tanta creatività aperta al mondo a trecentosessanta gradi e sperimentazioni con melange di suoni esotici, ad esempio 30 specie di uccelli australiani nell’album “Spirit Bird” del 2012.

Per me Xavier Rudd è il “cantautore dello spirito per eccellenza, o potremmo dire “New Age”, nella sua accezione migliore. Tra le sue ispirazioni, Ben Harper.

Ma parliamo di Spirit Bird. La canzone Spirit Bird è nata dopo un incontro che Rudd ha avuto con un cacatua nel Kimberley. Da qui nasce l’idea dell’uccello dello Spirito.

Xavier qui parla della necessità di riconnettersi alla Natura, di risvegliarsi, di questo spirito che, come un uccello, attraversa le ere umane e ha già visto avvicendarsi vari cicli.

Parla del soldato-guerriero negli uomini, non quello che porta morte, ma quello che collega il Maschile al Femminile, quello che difende la terra e abbraccia la Vita.

“Rudd ama trascorrere il tempo nella boscaglia australiana, spesso, adottare lo stile di vita aborigeno tradizionale. Le sue canzoni includono storie di maltrattamenti delle popolazioni indigene della sua terra. Rudd ha partecipato a numerose cerimonie aborigene. Ha anche trascorso dei periodi con persone provenienti da diversi gruppi indigeni del Nord America Cree, Mohawk e Irochesi.” (Da Wikipedia)

Xavier è l’uomo che si è emancipato dall’oscurità dei nostri tempi e, si vede dai suoi testi e dalla sua vita, ha saputo scorgere la luce del Maschile sacro, la potenza del Selvatico (per un’infarinata su questo, video qui), l’amore del Guerriero fondamentale e ritrovato… (vedi video sull’archetipo del Guerriero).

Vi invito ad aprire i link di questo articolo per saperne di più e ad approfondire la conoscenza di questo carismatico artista e del suo mondo magico…

Buon fine settimana di amore a tutti!

Traduzione testo e video live sotto

SPIRIT BIRD – UCCELLO DELLO SPIRITO

Ogni volta che ci chiediamo perché

Facciamo quello che possiamo,

ridiamo e piangiamo

e dormiamo nella tua polvere perché abbiamo già visto tutto questo

Ti ho preso il viso con le tue lacrime, la tua grazia

Lasciandoci stordire

Perché abbiamo già visto tutto questo prima

Visto tutto prima

Molte tribù di epoca moderna fanno un lavoro nuovo di zecca con lo stesso spirito antico a fianco

Unendo cuori e mani in un vincolo ancestrale

Lentamente svaniamo.

Lentamente svanisce.

Lentamente svanisci.


Emanayo-yo-yo-yo…


L’uccello dello spirito ha già visto tutto

Gracchia e geme

Sa che ha già visto tutto questo

Sa che ha già visto tutto questo

E lentamente svanisce

Lentamente svanisce

Lentamente svaniamo

Lentamente svaniamo


Emanayo-yo-yo-yo…


Soldato avanti, soldato, su miei buoni compatrioti

Continua a combattere per la tua cultura adesso, continua a combattere per la tua terra

So che sono passati migliaia di anni e sento il tuo dolore

Sei stato incatenato, spezzato e bruciato

E quelle belle persone anziane, quelle vecchie anime sagge

Sono stati macinati per troppo tempo

Da quell’uomo senza spina dorsale, quell’uomo avido, quell’uomo senza cuore

Ingannando l’uomo, quella mano del governo che prende sangue e terra

Ma il tuo sogno e il tuo spirito guerriero continuano a vivere ed è così così così forte

Nella terra, negli alberi, nelle rocce,

Nell’acqua, nel tuo sangue e nell’aria che respiriamo

Soldato avanti, soldato sui miei buoni compatrioti

Continuate a combattere per i vostri figli adesso, continuate a combattere per la vostra terra

Lentamente svanisce

Lentamente svaniamo

Lentamente svaniamo


Emanayo-yo-yo-yo…


Dagli tempo e ci chiediamo perché facciamo quello che possiamo, ridiamo e piangiamo

E dormiamo nella tua polvere perché abbiamo già visto tutto questo

Sonia Serravalli – la vostra scrittrice trasformista.

Hits: 5