Guns And Roses – November Rain

Un pezzo epico, immortale, di quelli che contengono un elisir di lunga vita di tipo acustico e poetico. Quella cosa che non si spiega e che fa sì che certi brani musicali durino per sempre e non svanisca mai il loro sapore.

Un ingrediente segreto. Micidiale, direi, visto che quando mi è capitata in macchina l’altro giorno dopo tanto tempo è riuscita a farmi piangere come la cipolla o il peperoncino sulle dita quando ci scappa da grattarci gli occhi.

Questo brano non ha bisogno di presentazioni, né tantomeno la band che l’ha creato – i Guns N’ Roses che tanto ci hanno accompagnati negli anni Novanta.

Ad eseguire questo miracolo, una vera orchestra. Mentre Axl Rose la suona in parte con un sintetizzatore e dal vivo con un piano e Slash segna la storia con uno degli assoli più lunghi tra i singoli del rock.

Il carismatico leader della band Axl Rose è anche l’autore della maggioranza dei brani e l’unico componente fisso della band statunitense fino al 2016, con il ritorno di Slash alla chitarra e del bassista Duff McKagan.

Non c’è niente da fare: per quelli della mia età, il testo di questa canzone (“Niente dura per sempre, neanche la fredda pioggia di novembre” / “Non credi di aver bisogno di qualcuno?”), il lungo assolo di chitarra di Slash, gli strumenti ad arco dell’orchestra, l’epica del suo incedere e del suo spietato crescendo, contengono un’intera adolescenza.

November Rain per tanti di noi contiene concerti dal vivo, le cotte brucianti, gli amori impossibili che non facevano dormire la notte, i suoni rozzi di una sala prove, i locali pieni di fumo che restava nei capelli, uno sguardo verde mai dimenticato, le luci strobo, i raggi di luci elettriche e di sole, i luna-park, le notti in giro in motorino, le discoteche rock, la spiaggia e il forno coi dolci all’alba, gli amici di un tempo, i complessi adolescenziali, le strade difficili su cui ti portano gli ormoni…

Se hai tra i 40 e i 50 anni e non la senti da tantissimo tempo (e magari capisci pure l’inglese e ascolti la musica anche per i suoi contenuti testuali), riesci davvero ad ascoltarla senza fare niente e a non commuoverti?

I flashback della tua vita mescolati a quelli del video.

Bellissimo il matrimonio tra capelloni e rockers. Poi Slash in piedi sul pianoforte che suona Axl. Un matrimonio che diventa un funerale, in una coreografia da Oscar. Il rock che riesce ad unire Eros e Thanatos, l’Amore e la Morte, e a sostituire la mitologia perduta in un linguaggio adatto a chi c’era… contenendo un intero cosmo.

Ho scoperto da poco che i giovanissimi chiamano noi nati nell’epoca del boom economico “boomers”.

I boomers possono percepire i Guns (e questo brano, tra gli altri) come una lama sottile dentro l’anima. Una lama che non perde mai il proprio filo e unisce i decenni e le epoche diverse in un’unica orchestra: la nostra vita vissuta appieno.

Buon ascolto e felice weekend.

Traduzione testo e video sotto

November Rain – Pioggia di Novembre

Quando guardo nei tuoi occhi
riesco a vedere un amore trattenuto
ma cara quando ti stringo
non lo sai che provo la stessa cosa.

Perché niente dura per sempre
ed entrambi sappiamo che i nostri cuori possono cambiare
ed è difficile far durare una candela
nella fredda pioggia di novembre.
Ci siamo dentro da talmente tanto tempo
cercando solo di far passare il dolore.

Ma gli innamorati vengono sempre e gli innamorati se ne vanno sempre
e nessuno è mai sicuro di chi sta lasciando andare via oggi.
Se potessimo prenderci il tempo per dirci tutto chiaramente
io potrei far riposare la mia testa sapendo che tu eri mia
tutta mia.
Per cui se vuoi amarmi allora cara non ti trattenere
o io finirò a camminare nella fredda pioggia di novembre.

Hai bisogno di un po’ di tempo per per conto tuo?
Hai bisogno di un po’ di tempo da sola?
Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo per conto loro
Non sai che hai bisogno di un po’ di tempo da sola?

So che è difficile tenere un cuore aperto
quando sembra che anche gli amici siano lì per farti del male, ma se tu potessi guarire un cuore spezzato
il tempo non sarebbe lì pronto ad incantarti?

A volte ho bisogno di un po’ di tempo per conto mio
A volte ho bisogno di un po’ di tempo da solo
Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo per conto loro
Non sai che hai bisogno di un po’ di tempo da sola?

E quando le tue paure si placano e le ombre rimangono ancora
so che puoi amarmi se non rimane più nessuno da incolpare
per cui non importa l’oscurità, possiamo ancora trovare una via
perché niente dura per sempre, nemmeno la fredda pioggia di novembre.

Non sei l’unica
Non sei l’unica
Non credi di aver bisogno di qualcuno?
Non credi di aver bisogno di qualcuno?
Tutti hanno bisogno di qualcuno
Non sei l’unica
Non sei l’unica

Non credi di aver bisogno di qualcuno?
Non credi di aver bisogno di qualcuno?
Tutti hanno bisogno di qualcuno

Sonia Serravalli – La vostra scrittrice trasformista.

Video ufficiale qui, oltre un miliardo e mezzo di visualizzazioni:

Hits: 3