Alice Merton – No Roots

Per questo fine settimana voglio condividere con voi questo pezzo, un “tormentone” che certamente tutti conoscerete, fondamentalmente per il suo titolo.

Nessuna radice”. “I’ve got no roots”, “non ho radici”.

Un tema molto attuale coi giorni che corrono e una modalità di vita che sta lentamente sostituendo quella precedente, basata invece su una lista di (apparenti) sicurezze, sulla solidità, su una routine inamovibile.

Il testo potrebbe insegnarci, quando non abbiamo scelta (complice anche il suo ritmo trascinante), a vivere le cose con più leggerezza, a surfare sulla realtà, a lasciare andare i carichi pesanti – sia quelli materiali, sia, soprattutto, quelli mentali (preoccupazioni, illusioni, abitudini, rigidità).

Radicarsi a fondo va bene in certi periodi, ma non in tutti. Sia a livello personale/soggettivo, sia a livello storico/collettivo.

Se la tua casa non posa sulla terra, ecco che non servono più le radici tradizionali! Ti consiglio la lettura del testo (traduzione qui sotto), magari mentre lasci fuori tutti i pensieri pesanti e decidi di pensare solo a ballare.

E diamo il benvenuto ai primi fiori di stagione con questo ritmo!

Un inno pop capace di conquistare il mondo: singolo del 2017 di Alice Merton, cantautrice dalla doppia nazionalità, canadese e britannica.

Alice Merton ha anche debuttato nella TV italiana come prima ospite internazionale della prima puntata serale di Amici 17, esibendosi in un duetto con gli allievi partecipanti alla gara.

Cosmopolitan ci racconta di questa canzone: “Il testo di No Roots si riferisce alla mancanza di radici dovuta al fatto che fin da piccola Alice ha affrontato un trasloco dopo l’altro a causa del lavoro del padre, passando dal Canada agli Stati Uniti, dall’Inghilterra alla Germania.

Insomma, il singolo di Alice Merton è uno di quei casi in cui un testo malinconico o triste è controbilanciato da un ritmo trascinante”.

Personalmente, mi sembra da eroi riuscire a far ballare tutta Europa e anche gli Stati Uniti, e oltre, partendo da episodi che si sono vissuti come traumatici o duri. Facciamo dunque girare i frutti di questa trasformazione di casa in casa, e vediamo a cosa ci porteranno!

Felice weekend ritmato da SoundinBlood®.

NO ROOTS – Traduzione

Mi piace scavare buche e nascondervi le cose dentro

Quando invecchierò spero che non dimenticherò di trovarle

Poiché ho ricordi e ho viaggiato come una zingara nella notte

Ho costruito una casa e aspetto che qualcuno la strappi via

E che la metta dentro scatole, dirigendosi di fretta alla prossima città

Poiché ho ricordi e viaggio come una zingara nella notte

E mille volte ho visto questa strada

Migliaia di volte

 

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici uh uh uh uh

Non ho radici uh uh uh uh

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici uh uh uh uh

Non ho radici uh uh uh uh

 

Mi piace stare ferma, ma è solo una mezza speranza

 

Chiedimi da dove vengo, ti dirò una terra diversa

Ma ho ricordi e viaggio come una zingara nella notte

Conto cancelli e numeri, e gioco ad indovinare il nome

È solo il posto che cambia, il resto è sempre lo stesso

Ma ho ricordi e viaggio come una zingara nella notte

E mille volte ho visto questa strada

Migliaia di volte

 

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici uh uh uh uh

Non ho radici uh uh uh uh…

 

Mi piace scavare buche

Nascondervi le cose dentro

Quando invecchierò

Non dimenticherò di trovarle

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici, ma la mia casa non è mai stata sulla terra

Non ho radici uh uh uh uh

Non ho radici uh uh uh uh…

Sonia Serravalli – La vostra scrittrice trasformista.

Qui il video:

Hits: 8