PASSENGER – A song for the drunk and broken hearted “Una canzone per gli ubriachi e per i cuori spezzati”

Passenger, ovvero Mike Rosenberg, cantautore inglese classe 1984, prima della sua carriera da solista aveva fondato l’omonimo gruppo (Passenger) nel 2007, che però pubblicò solo un album e poi si sciolse.

Da solo, questo ragazzo nel 2013 riuscì a produrre il brano più ricercato su Shazam: “Let her go”, divenuto famoso a livello planetario.

“Songs For The Drunk And Broken Hearted”, titolo della canzone che vi presento oggi, è anche il titolo del nuovo album di Passenger, arrivato sui mercati l’8 gennaio di quest’anno.

Come ci racconta il sito Rockol.it “la maggior parte dei brani del nuovo album del cantautore britannico sono stati scritti poco dopo la fine di una relazione.”

Passenger a proposito di questo ultimo disco racconta:

“Uscire da una rottura crea una finestra così fragile. Sei incredibilmente vulnerabile per alcuni mesi. Sei così abituato alla sicurezza di stare con qualcuno che all’improvviso ti trovi fuori nel mondo da solo. E ti arrabbi e probabilmente prendi delle decisioni sbagliate.

In un certo senso, peggiora le cose per te stesso. Ma è un momento inebriante, perdere l’amore e essere ubriachi. Ed è universale. Tutti lo attraversano a un certo punto”.

“A Song For The Drunk and Broken Hearted”, è accompagnata da un video che vede Rosenberg e i componenti della sua band vestiti da clown scoraggiati, dal cuore spezzato. Presentando la clip Passenger ha raccontato:

“Questo video è stato divertente da realizzare, sono un grande fan di ‘Joker’ e poiché il testo nel ritornello della canzone menziona ‘pagliacci’ (‘jokers’) e ‘giullari’, mi è sembrata l’occasione perfetta per vestirmi come un clown e spaventare tutti. L’idea di ambientarlo in un ambiente da bar davvero triste e deprimente ha aiutato a far emergere la storia della canzone”.

Godetevi dunque anche questa poesia e virate la voglia di un sorso di alcool verso una sana tisana o un’ottima spremuta davanti alla natura che… si sta finalmente ridestando! L’ubriacatura passa sempre e i cuori spezzati possono guarire…

Felice week end pre-primaverile a tutti e buon ascolto!

(Sotto traduzione e video)

A SONG FOR THE DRUNK AND BROKEN-HEARTED

(Una canzone per gli ubriachi e i cuori spezzati)

Dolce domenica pomeriggio
Il marrone dorato di settembre
L’estate svanisce sempre troppo presto
Come la risata di un clown

E le ombre riempiono la stanza
Dove i dolori vengono ad annegare
Il tuo cuore è un palloncino di piombo
Mentre butti già un altro bicchiere

So che intorpidisce il modo in cui ti senti
Sfoca ciò che è giusto e ciò che è reale
E non c’è più amore che puoi rubare

Perché il burlone ride da solo
Come il giullare è stato superato in astuzia
E il giocatore cerca di riconquistare ciò che ha perso
E l’uomo triste canta una canzone
Per gli ubriachi e i cuori spezzati
E lo sciocco, non sa mai quanto ciò costi

Dolce domenica pomeriggio
E tutto ciò può essere ascoltato
È una vecchia melodia familiare
Anche se hai dimenticato metà delle parole
E la luce del sole inonda la stanza
Come un silenzioso stormo di uccelli
E la speranza è un palloncino rosso
Che scompare tra le nuvole

So che intorpidisce il modo in cui ti senti
Sfoca ciò che è giusto e ciò che è reale
E non c’è nessuno qui con cui stringere un patto

Perché il burlone ride
E il giullare è stato superato in astuzia
E il giocatore cerca di riconquistare ciò che ha perso
Oh e l’uomo triste canta una canzone
Per gli ubriachi e i cuori spezzati
E lo sciocco, non sa mai quanto ciò costi…

Sonia Serravalli – La vostra scrittrice trasformista.

Ecco qui il video ufficiale, molto bello:

Hits: 13