Un inno alla Libertà Sessuale

E oggi voglio condividere con voi questo brano, che ho ritenuto un capolavoro dal primo istante in cui l’ho sentito, sia per musica che per parole.

E pensate che quando Hozier lo scrisse e lo suonò le prime volte, era ancora un musicista sconosciuto alla ricerca di visibilità e ascolto!

Quanti geni e quanti Maestri con il sistema attuale ci perdiamo nell’ombra? Ebbene sì, io sono tra quelle persone che sperano in un futuro diverso, in un modello sociale che dia particolare risalto alle forme d’arte e che tratti coi guanti i suoi creativi.

Tutto è possibile.

Preghiera

Hozier ci tiene a sottolineare che con questo brano non intendeva colpire la Chiesa, ma desiderava invitare gli ascoltatori ad accettarsi per ciò che sono. E a sentirsi del tutto legittimati a manifestare il proprio amore in qualunque direzione sessuale esso desideri manifestarsi.

Premiata con Grammy Award come “song of the year” nel 2015, giunta in 12 Paesi, ecco a voi il capolavoro di Hozier.

Consiglio particolarmente la visione del video che troverete alla fine dell’articolo: fantastico (e ben 356 milioni di visualizzazioni!). E il testo… un inno molto ispirato.

Grazie Hozier per il tuo talento e per l’ispirazione di quel momento.

Take Me To Church

(Portami In Chiesa)

La mia amata ha il senso dell’umorismo

lei è la risatina al funerale

conosce la disapprovazione degli altri

avrei dovuto onorarla prima

se i cieli potessero parlare

lei sarebbe l’ultima vera portavoce

ogni domenica diventa tutto più desolato

un fresco veleno ogni settimana

“siamo nati malati” li senti dire

la mia chiesa non offre assoluti.

Mi dice “prega in camera da letto”

L’unico paradiso al quale verrò spedito

è quando sono da solo con te.

Sono nato malato, ma mi piace così

ordinami di stare bene

amen, amen, amen.

Portami in chiesa

pregherò come un cane davanti al reliquiario delle tue bugie

ti dirò i miei peccati così potrai affilare il tuo coltello

offrimi quella morte senza morte

buon Dio, lascia che ti dia la mia vita.

Se sono un pagano dei bei vecchi tempi

il mio amore è nella luce del sole.

Per tenere la Dea al mio fianco

lei richiede un sacrificio.

Asciuga tutto il mare,

prendi qualcosa di scintillante,

qualcosa di sostanzioso per il pasto principale.

E’ un bel cavallo alto,

cos’hai nella stalla?

Abbiamo un sacco di fedeli che muoiono di fame,

sembrano appetitosi

sembrano tanti

è un lavoro ingrato.

Portami in chiesa

pregherò come un cane davanti al reliquiario delle tue bugie

ti dirò i miei peccati così potrai affilare il tuo coltello

offrimi la mia morte senza morte

buon Dio, lascia che ti dia la mia vita.

Nessun Maestro o Re quando inizia il rituale.

Non c’è nessuna innocenza più dolce del nostro peccato gentile

nella follia di questa triste scena terrestre.

Solo allora sarò umano

solo allora sarò pulito

Amen, amen, amen.

Portami in chiesa

pregherò come un cane davanti al reliquiario delle tue bugie

ti dirò i miei peccati e potrai affilare il tuo coltello

offrimi quella morte senza morte

buon Dio, lascia che ti dia la mia vita

Hits: 71