Placebo – Passive Aggressive

Un testo molto forte, psicologico e insieme mistico, visto che tocca anche il tema dell’allontanamento/divorzio di Brian Molko dalla Chiesa.

La traccia è una delle canzoni dei Placebo più lenta fino ad oggi, ma una delle preferite dal vivo. Sempre dotata della solita carica sensuale unica che trovo in tutti i loro pezzi.

Come in altri loro testi, segue ancora la narrazione di una figura centrale coinvolta in una dipendenza, che si avvicina a un altro soggetto significativo bloccato nello stesso ciclo.

Le frasi sono brevi, poche, ma molto profonde, multistrato e ricche di significati, applicabili cioè ai più diversi ambiti.

Visto il titolo, “aggressivo passivo”, si direbbe che il protagonista della canzone riconosca il danno che l’aggressività passiva sta causando ad una persona cara.

E’ alla tua portata”, gli dice, spiegando che se non riconosce questo non potrà trovare salvezza. Che deve imparare a gestire queste emozioni distruttive e che può benissimo farlo.

Che tutto è, come sempre, nelle mani di ciascuno di noi. Che la scintilla per risorgere e risalire è dentro di noi.

Ogni volta che mi elevo ti vedo cadere.”

E poi l’impulso, così profondamente umano, di poter condividere e intervenire in qualche modo:

Puoi trovarmi uno spazio nel tuo cuore sanguinante?

Non so voi, io in questo testo ci leggo talmente tante cose da fare girare la testa.

Una ballata sublime. Sentita, rispetto ad altre della stessa band (una delle mie preferite, per inciso) in cui le parole vengono usate solo come riempitivi musicali.

Tratta dall’album Black market music”, terzo album della band inglese di alternative rock. Una band unica, che non assomiglia a nessun altro, la cui voce metallica e androgina (di Brian) mi ha sempre ipnotizzata e cui avevo già dedicato questo articolo.

Buon ascolto dunque, con tutti i pori, con l’udito e con l’emotività, con il tuo vissuto e con tutta la sensibilità che merita.

 

PASSIVE AGGRESSIVE (Aggressivo passivo) – Traduzione

È alla tua portata

Concentrati

È alla tua portata

Concentrati

Se neghi questo

Allora è colpa tua

Che Dio è in crisi

È finito

È alla tua portata

Concentrati

È alla tua portata

Concentrati

Se neghi questo

Allora è colpa tua

Che Dio è in crisi

È finito

Ogni volta che mi elevo

Ti vedo cadere

Puoi trovarmi uno spazio nel tuo cuore sanguinante?

Sonia Serravalli – La vostra scrittrice trasformista.

 

Video audio ufficiale:

Hits: 58