Gregg Allman: organo e voce Richard Betts: chitarra Chuck Leavell: piano Lamar Williams: basso Bluch Trucks: batteria e timpani Jaimoe: batteria e conga.

Nel 1973 poco dopo che la loro carriera era stata messa in serio pericolo da una duplice tragedia, la morte di Berry Oakley e di Duane Allman in due incidenti moto ciclistici, gli Allman Brothers divennero il gruppo n° 1 fra quelli cresciuti negli USA, senza dubbio quello più seguito nell’attività dei concerti.

I fratelli Duane e Gregg Allman nacquero a Nashville, Tenessee: Duane il 20 novembre 1948 e Gregg l’8 dicembre del 1947. Cominciarono a dedicarsi alla chitarra all’inizio degli anni ’60 formandosi con l’ascolto di molto blues e costituirono la Allman Joys suonando in Florida, Georgia e Alabama. Verso la fine degli anni ’60 andarono a cercare fortuna a Los Angeles, trovando lavoro in un gruppo, la Hourglass, che face due album nel 1963 per la Liberty(ripubblicati nel ’74 dalla United Artist).

Dopo la scioglimento della Hourglass, Gregg e Duane ritornarono al sud e si unirono al gruppo di Butch Trucks, The 31st Of February. L’album Duane And Gregg è in realtà una raccolta di provini per The 31st Of February. La spinta che condusse alla formazione della Allman Brothers Band fu la fama personale che Duane si era creato come sessionman. Egli fu invitato da Rick Hall degli studi Fame a Muscle Shoals e la prima incisione che fece, Hey Jude di Wilson Pickett, fu talmente apprezzata che Duane divenne un collaboratore fisso dello studio registrando per artisti come Aretha Franklin e Clarence Carter. Molto di questo lavoro si può rintracciare nel doppio album postumo, Duane Allman: An Anthology.

Mentre si stava cercando, senza successo, di registrare un album solo di Duane, The 31st Of Februarysuonò insieme con un gruppo chiamato The second coming (che contava Betts e Oakley) a Jacksonville e tutti insieme realizzarono un suono che Duane sentì che era quello che stava cercando di raggiungere. Gregg venne richiamato dalla West Coast e il gruppo, Duane, Gregg, Betts, Oakley, Trucks e Jaimoe era messo insieme. Dopo lunghe prove, nella primavera del ’69 il gruppo andò a New York per registrare il primo album, The Allman Brothers Band. Le due chitarre di Duane e di Betts erano il punto focale del complessoche, nel suo insieme, era molto influenzato dalla musica nera e dal blues in particolare. The Allman Brothers Band suscitò largo consenso per il suo approccio pungente e inventivo.

Nello stesso periodo in cui il gruppo affrontava una prima serie di tournée da costa a costa. Duane continuava a seguire la sua carriera di sessionman, che si dimostrò altrettanto importante nel creare la leggenda degli Allman come i dischi incisi dal gruppo.

Alla sua morte Duane Allman venne riconosciuto come il più importante esponente della particolare tecnica del bottleneck sulla chitarra – per le sue capacità era stato chiamato a collaborare con Eric Clapton per Layla And Other Assorted Love Songs di Dereck and the Dominos, l’album in cui Duane si espresse nel modo più penetrante con questo linguaggio bottleneck.

Nel frattempo la band cominciava a suscitare un interesse profondo e Idlewild South ebbe ovunque ottime recensioni, il terzo album, considerato il migliore, era doppio, registrato dal vivo al Filmore East nel marzo del ’71, e conteneva eccellenti cose in chiave blues, StateboroBlues e Stormy Monday.

Il 28 ottobre del ’71 non solo la band, ma tutta la comune musicale di Macon e il mondo intero erano colpiti dalla morte del ventiquattrenne Duane Allman in un incidente motociclistico a macon, durante la sua breve carriera, Duane aveva registrato molti degli assoli di chitarra storici e definitivi della storia del rock.

In quel momento solo tre brani del nuovo album, Eat A Peach, erano stati registrati, ma il gruppo decise di andare avanti e si rimise insieme dietro Gregg e Betts. Eat A Peach divenne un grosso successo negli Stati Uniti.

Verso l’autunno il gruppo aggiunse all’organico il pianista Chuck Levell, che aveva lavorato con Friend And The Neighbors, una band che accompagnava sia Alex Taylor sia Dr. Jhon, questa era la formazione che stava preparando Brothers And Sisters (gli Allman si erano sempre considerati una famiglia più che un complesso) quando Oakley morì in circostanze simili a quelle di Duane, nella stessa zona di Macon, il gruppo recuperò ancora aggiungendo un ex collega di Jaimoe, Lamar Williams, per rimpiazzare Oakley. Da quel momento il ruolo di Betts crebbe d’importanza e sia Eat A Peach sia Brothers And Sisters sterzarono verso un approccio più vicino al soft rock con forti accenti country così come è dimostrato da Jessica, un classico strumentale da Brothers And Sisters.

Sarebbe scorretto affermare che gli Allman raggiunsero un’importante posizione nazionale per la loro tragica storia; è giusto piuttosto osservare che il loro eccellente valore come strumentisti li portò alla vetta e che l’aria di tragedia cementò la leggenda.

Dopo Brothers And Sisters, l’attività del gruppo nel suo complesso divenne saltuaria perchè Betts e Gregg Allman si dedicarono a progetti solisti e l’impulso creativo andò perso, sebbene Win, Lose Or Draw fu ancora un successo commerciale così com’era stato per tutti gli album precedenti. Nel 1974 Gregg Allman intraprese un tour americano sotto il suo nome e con un suo gruppo. Le voci che parlavano della fine del gruppo sembravano premature, ma una raccolta retrospettiva, The Road Goes Forever (La strada va avanti per sempre), a dispetto del titolo, ha tutta l’aria di essere l’ultimo capitolo della storia della band. Gregg Allman ha sposato Cher nel 1975.

L’album Hourglass è stato ripubblicato nel ’74 dalla United Artist: il secondo e il terzo album sono stati ripubblicati in un unico doppio in una nuova confezione chiamato Beginnings (1973).

(Tratto dall’Enciclopedia del Rock di Nick Logan e Bob Woffinden)

Hits: 18