Come è nata my way di Frankie Sinatra

Paul Anke amico di Frankie Sinatra ha cercato spesso e volentieri negli anni ’60 di scrivere un brano che potesse piacere a the Voice ma purtroppo non era mai riuscito a trovare un canzone che impressionò positivamente l’ormai famoso crooners, finché una sera l’amico Frankie trovandosi a cena con Paul e un paio di attrici famose dichiarò il suo ritiro dalle scene ma l’avrebbe fatto dopo l’incisione di un ultimo LP. Paul Anka nel frattempo andò a fare una vacanza in Francia (nazione da lui tanto amata infatti ci si sposò) durante il soggiorno ascoltò per puro caso una canzone francese molto malinconica che parlava di una storia d’amore finita. Si innamoro di questo brano che fece di tutto per comprarne i diritti e ci riuscì. Tornato a casa si mise subito al piano e incominciò a lavorare intorno alla melodia di questa canzone pensando cosa potesse dire o volesse raccontare Frankie Sinatra visto che sarebbe stato l’ultimo disco prima dell’addio alle scene e lo fece immaginandosi the Voice accanto a lui e venne fuori un capolavoro. Paul Anka chiamò immediatamente Frankie che era in un hotel a Las Vegas dicendogli “forse ho qualcosa per te” Sinatra gli disse “bene vieni quà” cosi Paul prese il primo volo e andò subito dall’amico, arrivato in stanza si mise al piano e gli cantò my way lui disse pacatamente non con tanta enfasi “si non è male”. Da quel momento storico non si sentirono per un periodo finché the Voice chiamò Paul e gli disse “Poli devo fatti sentire una cosa accese lo stereo e gli fece ascoltare il pezzo che aveva appena inciso e fu in quell’istante che Paul Anka sentì per la prima volta in assoluto My Way cantata dall’amico Frankie Sinatra, ma soprattutto capì che la sua vita sarebbe cambiata.

Hits: 42