Segno dei Tempi

Ciao a tutti, ascoltatori di buona musica, e ben trovati!

Oggi vorrei condividere con voi uno dei testi profetici degli ultimi anni (un altro, così come lo è stato quello dei Muse di qualche settimana fa) – e cioè oggi parliamo di SIGN OF THE TIMES di Harry Styles.

Un pezzo super ispirato che ha fatto mezzo miliardo di visualizzazioni su YouTube. E che è da leggersi in senso metaforico.

Quando è uscito, per me è stata come un’illuminazione: sentivo che mi apparteneva, che ci apparteneva.

A voi la traduzione del super-testo. Una bellissima canzone.

Ve ne consiglio l’ascolto in questi giorni, perché si tratta di un testo catartico, che parla di una fine ma anche di un nuovo inizio, del fatto che “andrà tutto bene”.

Eh, sì, la sento molto mia e voglio condividerla con voi.

Grandissimo Harry, buon ascolto a tutti! Ascoltatela bene. Eh? Con le orecchie del cuore.

Foto anima

“Smetti di piangere. È un segno dei tempi.

Benvenuti allo spettacolo finale.

Spero tu stia indossando i tuoi abiti migliori.

Non puoi corrompere la porta per il cielo.

Stai molto bene qui.

Ma non del tutto.

Non impariamo mai, siamo stati qui prima.

Perché siamo sempre bloccati, cercando di evitare i proiettili?

Smetti di piangere. È un segno dei tempi.

Dobbiamo andarcene da qui.

Smetti di piangere, andrà tutto bene.

Mi hanno detto che la fine è vicina

Smetti di piangere. Divertiti un mondo.

Attraversando l’atmosfera.

Le cose vanno abbastanza bene da qui.

Ricorda che andrà tutto bene.

Possiamo incontrarci di nuovo da qualche parte.

Da qualche parte lontano da qui.

Non impariamo mai, siamo già stati qui.

Perché siamo sempre bloccati, cercando di evitare i proiettili?

Non parliamo abbastanza

Dovremmo aprirci

Prima che sia tutto troppo tardi.

Impareremo mai?

Siamo stati qui prima.

È quello che sappiamo.

Smetti di piangere, piccola, è un segno dei tempi.”

Sonia Serravalli

Hits: 53