Outkast – Hey ya!

Gli OutKast sono un duo hip-hop statunitense che sicuramente quasi tutti abbiamo ballato con questa bomba di energia nell’estate del 2004.

Hey ya!” Che io vi ripropongo in questo agosto, perché meriterebbe di essere riesumata e di spararci in vena tutta l’energia solare di cui è portatrice.

Ho un ricordo allegro legato a questa canzone. Ero appena tornata da un anno e mezzo di vita in Messico. Stavo facendo un mercatino estivo presso una villa pubblica di Bologna. Partì questo pezzo e non capimmo più niente: insieme a un’amica lasciai il banco incustodito per andare a scatenarci nelle danze.

Era giugno e ricordo ancora il profumo dei tigli! Quante belle cose possiamo legare a una canzone. Momenti che restano poi indelebili.

Il primo singolo del duo risale al 1994 e diventa subito disco d’oro (“Player’s Ball”). Facendo un salto di 10 anni: ai Billboard Awards del 2004 gli OutKast vincono come Best Album, Rap Album, Best Album Artist e Best Duo/Group, ai Grammy Award come Best Urban/Alternative Performance per il brano Hey Ya! e Best Rap Album e Album of The Year.

Di loro, Il Foglio in questo bell’articolo dice:

Due liceali neri all’alba degli anni Novanta si conoscono nella realtà suburbana di East Point, in Georgia. Sono entrambi appassionati di rap nella declinazione “dirty south”, che all’epoca va per la maggiore, e non ci mettono troppo a tirar su un sodalizio chiamato prima Two Shades Deep, poi ribattezzato Outkast.

Una quindicina d’anni e 25 milioni di dischi venduti più tardi, la storia finisce. Nel frattempo i due artisti, che si fanno chiamare Andre 3000, lo smilzo, e Big Boi, quello grosso, sono diventati tra le personalità più influenti della black music d’oltreoceano, coinvolti in un’infinità di progetti, musicali e oltre. Nel 2006 è ufficiale lo scioglimento della formazione.

Gli Outkast sparigliavano il tavolo: cacciavano nel rap fattori di disturbo, televisione e fumetti, comedy e assurdo, svuotavano la bisaccia del maschilismo e riempivano quella della contemporaneità.”

Hey ya!”: grandissima hit planetaria, qui sotto trovate il video per visione, ascolto e balli scatenati, dopo la traduzione (il testo è leggero, quasi inutile, giusto per riempire l’ardore musicale e far ballare la gente dal vivo).

E quale genere può sposarsi meglio con l’energia d’agosto, se non l’hip-hop con la sua potente energia centrifuga?

Di nuovo buone ferie a tutti e buona energia solare!

Hey ya! (Hei tu!)

La mia ragazza non fa casini

Perché lei mi ama tanto

Elo so per certo

Ma lei lo desidera davvero?

Non sopporta di vedermi

prendere la porta.

Non sopporto di combattere questo sentimento

Perché solo il pensiero mi sta uccidendo proprio ora

Grazie Signore per mamma e papà

Per averli fatti stare uniti

Perché noi non sappiamo come fare

 

Hei tu! Hei tu!

 

Tu pensi di avercela fatta

Oh tu pensi di avercela fatta

Ma averlo non te lo fa possedere

Finché non resta più niente di niente

Siamo stati insieme

Oh siamo stati insieme

Ma separarsi è sempre meglio

quando sono i sentimenti a essere coinvolti

Se quello che dicono è “Niente è per sempre”

Allora cosa renderebbe l’amore l’eccezione?

Quindi perché oh perché oh perché

dobbiamo negarlo

quando sappiamo che qui non siamo felici?

Tu non mi vuoi ascoltare, tu vuoi solo ballare

 

Hei tu! Hei tu!

 

Non voglio incontrare tuo padre, Hei tu! Uh-oh

voglio solo che tu entri nella mia Cadillac, Hei tu! Uh-oh

non voglio incontrare tua madre, Hei tu! Uh-oh

voglio solo farti venire, Hei tu! Uh-oh

io sto solo, sto solo,sto solo

Hei tu!

sto solo provando ad essere onesto

sto solo provando ad essere onesto

 

Hey, ok adesso

ok adesso ragazzi (YEAH)

ora cos’è più fico dell’essere fico?

Stra-fico! Non vi sento

Sto dicendo ora cos’è più fico dell’essere fico?

Stra-fico!

ok ok ok ok

ok ok ok ok

ok ok ok ok

ok ok, va bene, ora ragazze si?

Risolveremo la cosa in pochi secondi

non mi fate esporre per niente

Ora vi voglio vedere nel vostro peggiore comportamento

Portatemi un po’ di zucchero, sono il vostro vicino, andiamo!

Scuotilo, scuotilo

Scuotilo, scuotilo

Scuotilo come una foto Polaroid

Scuotilo, scuotilo

Scuotilo, come una foto Polaroid

 

Hey ya! Hey ya!

 

Ora, tutte le ragazze come Beyoncé e Lucy Lui

e le bambolone, venite sulla pista da ballo

(venite sulla pista) scuotetevi come una foto Polaroid

sapete cosa fare, agitatelo, agitatelo

sapete cosa fare!

 

Hey ya! Hey ya!

Hey ya! Hey ya!

Hey ya! Hey ya!

Hey ya! Hey ya!

Hey ya! Hey ya!

 

Sonia Serravalli – scrittrice trasformista

Video qui:

Hits: 0