Kid Rock – All Summer Long

E mentre l’estate volge al suo termine, voglio condividere con voi un brano che consiglio di ascoltare ogni mattina per sollevare l’umore, immediatamente, fino al sole.

È proprio un brano che parla dell’estate, in particolare di una di quelle estati da ragazzi in cui tutto sembra scorrere senza limiti né ostacoli sulla pellicola di un sogno.

Sweet Home Alabama è un successo dei Lynyrd Skynyrd, è uscita nel 1974. Ed è il pezzo citato e ripreso da Kid Rock nella sua canzone.

Kid Rock aveva 3 anni a quel tempo. Nel 1989, quando avrebbe cantato questo pezzo per la prima volta, aveva 18 anni e la ragazza, come dice lui, ne aveva 17.

Quindi “All Summer Long” è a tutti gli effetti una canzone d’amore adolescenziale. Che questo brano possa riportare nelle vostre vite la stessa gioia senza età!

Kid Rock è lo pseudonimo di Robert James Ritchie, poliedrico artista statunitense (cantautore, chitarrista, rapper e attore!). I generi che copre questo eclettico talento vanno dal rock al country, dall’hard rock al rap metal, dal soul al funk al blues…

Un personaggio interessante da scoprire. Dalle origini veramente melange (inglesi, scozzesi, olandesi e tedesche).

Kid irruppe sulla scena musicale nel 1998 con l’album “Devil without a cause”. Inutile dire che questo brano, “All summer long”, ha fatto il giro del mondo con il suo carico di allegria e di spensieratezza – una sorta di medicina, perché il pezzo riesce veramente a contagiare con questi ingredienti.

Vuoi alzare le tue difese immunitarie e vedere tutto più leggero, più grande, più colorato? Introduci nella tua dieta quotidiana questa canzone! La mattina in casa, nella doccia, in auto, quando vai a passeggio: ti farà sorridere a tutti e ti farà riappropriare di sensazioni che molti adulti hanno perduto!

Buon ascolto e tanta carica e allegria per prepararci all’equinozio!

Let’s rock Kid Rock:

ALL SUMMER LONG (traduzione):

PER TUTTA L’ESTATE

Era il 1989, i miei pensieri erano corti, i miei capelli erano lunghi
intrappolato in una via di mezzo tra ragazzo e uomo
Lei aveva 17 anni ed era ben oltre il periodo di mezzo,
ed era estate nel Michigan del nord.

Schizzare verso la riva di sabbia,

parlare attorno al falò,
sono le semplici cose della vita, come il quando e il dove.
Non avevamo internet
ma, amico, non dimenticherò mai
il modo in cui la luce della luna splendeva sui suoi capelli.

E provavamo cose diverse
e fumavamo cose strane,
facevamo l’amore accanto al lago con in sottofondo la nostra canzone preferita,
sorseggiando whiskey dalla bottiglia senza pensare al domani,
cantando “Sweet Home Alabama” per tutta l’estate
cantando “Sweet Home Alabama” per tutta l’estate.

Cogliendo la vita selvatica dalla banchina,
guardando le onde infrangersi sugli scogli,

lei avrà per sempre una parte nella mia anima.
Ci saremmo riarsi nel sole,
non vedevamo l’ora che arrivasse la notte
per calpestare quella sabbia e suonare un po’ di rock and roll.

Mentre provavamo cose diverse
e fumavamo cose strane,
facevamo l’amore là fuori, accanto al lago col sottofondo della nostra canzone preferita,
sorseggiando whiskey dalla bottiglia senza pensare al domani.
cantando “Sweet Home Alabama” per tutta l’estate
cantando “Sweet Home Alabama” per tutta l’estate.

Ora niente sembra così strano come quando le foglie cominciano a cambiare,
oh come pensavamo che quei giorni non sarebbero mai finiti?
Qualche volta ascolterò quella canzone e comincerò a cantarla
e penserò, amico, a quanto avrò voglia di rivederla.

E provavamo cose diverse
e fumavamo cose strane,
facevamo l’amore accanto al lago con in sottofondo la nostra canzone preferita,
sorseggiando whiskey dalla bottiglia senza pensare al domani,
cantando “Sweet Home Alabama” per tutta l’estate
cantando “Sweet Home Alabama” per tutta l’estate.

Sonia Serravalli – La vostra scrittrice trasformista.

Video, pronti a ballare!

Hits: 40