Sarah Vaughan – Peter Gunn (Maz Sedgley Remix)

E niente, cari amici musicali e rockers, oggi non riuscivo a scrivere quest’articolo perché non riuscivo a smettere di ballare sulla mia postazione al PC.

Per farcela, ho dovuto fermare la musica a malincuore. Ma ripartirà presto! E quando ripartirà, lo farà dal mio PC all’unisono con le vostre postazioni!

Ricorda che per ascoltare il brano della settimana, c’è sempre il link al video sotto.

Sarah Vaughan (o “la divina”) è stata una cantante statunitense esponente dello stile della famiglia del jazz, chiamato bebop”.

Con una produzione di più di 40 album, non credo abbia bisogno di presentazioni, ma di essere riscoperta ai nostri tempi sì!

Una forza della natura, ripresa nel 2005 da questa versione remix che la riporta in circolo, dentro il sangue e le cellule di chiunque la ascolti! E allora non potrete davvero più essere di cattivo umore, perché sarebbe impossibile, ve lo garantisco! Provare per credere.

Max Sedgley è un produttore e disc-jockey britannico, sotto l’etichetta discografica indipendente Sunday Best e Jalapeno Records.

Il suo primo singolo si chiama HAPPY, il cui remix è stato utilizzato poi sia nell’ambiente sportivo (UEFA Euro 2004 e in videogames sportivi come FIFA Street) che pubblicitario.

Ma lasciamo risuonare ora questo brano incandescente rivisitato – a voi il testo tradotto e un weekend di buon umore – in quanto forma d’amore, la musica può tutto!

Sarah Vaughan – Peter Gunn

Ogni notte la tua linea è occupata

Tutto quel ronzio mi fa girare la testa

Non potevo contare su tutte le mie dita

Tutti gli appuntamenti che hai avuto con gli scambisti

Ciao, ciao, ciao, piccolo

Ti darò un bacio d’addio e andrò proprio attraverso quella porta

Addio, me ne vado

Questa è l’ultima volta che ci incontreremo per strada andando per la tua starda

 

Non sembra sorpreso,

lo sai che hai imburrato il tuo pane

Quindi ora è giusto,

dovresti fissare la parte posteriore della mia testa

Se mi scrivi una lettera

Mio ex amico, non finire con un R.S.V.P. (rispondi per cortesia)

Sto andando ciao, ciao, mi muovo

Domani potrei dirigermi in Gran Bretagna o in Norvegia

Sto dicendo ciao, ciao, ciao baby

Ora che ho sentito tutta quell’esuberanza

(gioco di parole: tutto quel jazzing)

Mentre io l’ho avuto, l’ho avuto.

Ho finito ora con te

Quindi piccolo è au revoir

Adios, ciao, ciao, arrivederci

 

Sonia Serravalli – scrittrice trasformista

Video dance (volume!) – diffondiamo allegria:

Hits: 1